Miglior Ascia Spaccalegna: Guida All’acquisto

Se vuoi spaccare la legna come si faceva una volta, in questo articolo abbiamo l’accessorio che fa per te! L’ascia spaccalegna è l’alternativa più economica di uno spaccalegna, l’utilizzo di questo attrezzo abbastanza antico richiede un’elevata forza fisica ma, in compenso, permette di rompere buoni quantitativi di legna in maniera rapida ed efficiente.

Caratteristiche di un’ascia spaccalegna

Un’ascia da spacco è uno strumento straordinario, dotato di un lungo manico maneggevole con un cuneo fissato alla sua estremità. Grazie alla sua elevata capacità tagliente, l’ascia spaccalegna è la scelta perfetta per rompere la legna in modo efficiente, indipendentemente che si tratti di legno tenero oppure duro.

L’ascia spaccalegna è studiata per avere un ottimo bilanciamento ed è sostanzialmente formata da due componenti essenziali: Un cuneo in acciaio e un manico. Quest’ultimo componente, nei modelli base, è realizzato in legno oppure in fibra di vetro, mentre nei modelli più costosi è spesso in plastica.

La caratteristica della fibra di vetro rivestita in plastica è quella di attutire maggiormente i colpi causati dal cuneo sul pezzi di legno da rompere, cosa che non avviene con il manico in legno. Questo componente, nella maggior parte dei casi è facilmente sostituibile, si tratta di un’operazione fattibile anche da un neofita. Dal punto di vista della praticità, una maggior lunghezza del manico permette di aumentare lo slancio, quindi di imprimere più forza sul pezzo di legno da rompere. Ti dico questo perché, se hai la necessità di rompere grossi pezzi di legno duro, è bene prestare particolare attenzione alla lunghezza del manico!

Differenza tra ascia spaccalegna e accetta

Prima di vedere quali modelli abbiamo ritenuto migliori acquistabili ad un prezzo molto interessante, ci tengo a fare una distinzione tra un’ascia spaccalegna e un’accetta per legna:

  • Ascia spaccalegna: ha un manico molto più lungo che bisogna impugnare con entrambe le mani, è ideale per rompere pezzi di tronco più grossi e duri.
  • Accetta: ha un manico più corto e viene utilizzata per rompere in maniera rapida ceppi più piccoli e morbidi. Può essere utilizzata anche per fare il lavoro di sramatura.

Ascia spaccalegna: Migliori modelli e Recensioni

Come per tutti gli attrezzi da lavoro, anche nel caso delle asce spaccalegna è possibile trovare in commercio moltissimi modelli differenti i quali variano sia in base al prezzo che alle caratteristiche tecniche. Per facilitarti nella ricerca, nella guida di oggi andiamo a vedere quali sono i migliori modelli attualmente in commercio!

1. Ascia spaccalegna Professionale Fiskars X46

La marca Fiskars mette in commercio una serie di asce spaccalegna, tutte molto valide. Il modello Fiskars X46 è abbastanza costosa ma è studiata per spaccare tronchi di legno duro e con un diametro maggiore a 30 cm che risultano difficili da tagliare.

Il manico è in carbonio rivestito in plastica e strutturato  per essere antiscivolo e per garantire una presa sicura anche se si indossano i guanti.

La lama è in acciaio di alta qualità completa di rivestimento e dotata di uncino che permette di sollevare la legna mentre si sta rompendo. La parte della testa con la mazza è perfetta per utilizzare cunei da affondare nei tronchi più duri e che presentano nodi difficili da rompere. Il peso di questo modello è di quasi 4 Kg con una lunghezza totale di 90,5 cm

Fiskars Mazza scure X46, 2 en 1: Ascia e Mazza, Lama in...
  • Mazza scure per spaccare tronchi difficili con diametro maggiore di 30...
  • Lama affilata in acciaio temprato con rivestimento di alta qualità...

2. Ascia spaccalegna Fiskars X27

Ecco un altro ottimo modello di marca Fiskars anch’esso ideale per rompere pezzi di legna con un diametro maggiore di 30 cm. Anche in questo caso il manico è un fibra di vetro rivestito in plastica antiscivolo che lo rende ergonomico e comodo da impugnare. Il manico è fuso direttamente sulla testa in acciaio temperato in modo da aumentare la sicurezza.

La lunghezza totale è di 96 cm ed un peso di 2,57 Kg che è molto meno rispetto al modello visto in precedenza.

Offerta
Fiskars Ascia da Spacco X27, Lunghezza: 96 cm, XXL,...
  • Scure (lunghezza totale: 96 cm) per spaccare tronchi con diametro...
  • Lama affilatissima in acciaio temprato con rivestimento di alta...

3. Ascia da spacco Maurer

L’ascia da spacco Maurer è l’alternativa economica ai modelli elencati in precedenza. Il manico è realizzato in fibra di vetro ed è dotato di un rivestimento in gomma (a mio parere il minimo indispensabile) per attutire le vibrazioni.

Nel complesso ti permette di lavorare bene se la mole di lavoro non è notevole ma l’attenzione al dettaglio è nettamente minore in confronto a quelle più costose. Questa mancanza aumenta la probabilità di rottura, soprattutto nella zona di giunzione della testa in acciaio e il manico. Nonostante questo, si tratta dunque di un ottimo compromesso fra potenza e leggerezza. La lama in acciaio forgiato è trattata termicamente, il manico in plastica dura è rinforzato con la fibra di vetro, il peso complessivo è di 3 Kg mentre la lunghezza è pari a 91 cm.

Ho testato personalmente anche questo modello è devo dire che, con un po’ di pazienza, si riesce a rompere in maniera efficiente anche ciocchi di legna con un diametro di circa 50 cm. Durante le prove ho notato che la lama tende a smussarsi abbastanza facilmente, dovendo ricorrere alla riaffilatura. Tieni comunque presente che si tratta di un “difetto” che colpisce praticamente tutte le asce spaccalegna di fascia media.

No products found.

4. Ascia spaccalegna MAZZASCURE

Passiamo a un’altra ascia per legna di qualità, efficiente e non eccessivamente costosa. La mazzascure ha un manico lungo circa 90 cm e ha un peso di 3,5 kg. L’impugnatura è rivestita con materiale ergonomico e antiscivolo, questo vuol dire che riuscirai a mantenere una presa salda anche in caso di mani sudate.

La testa di taglio con lama in acciaio forgiato e trattato termicamente garantisce un elevato livello di resistenza e affidabilità. Ho avuto modo di provarla personalmente, e posso garantirti che svolge il suo lavoro in maniera più che egregia, infatti sono riuscito a spaccare anche ciocchi con un diametro di circa 50 centimetri senza fare troppa fatica.

Nel complesso si tratta di un prodotto dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, la sua qualità costruttiva garantisce una durata e un livello di efficienza nettamente superiore ai modelli più economici.

5. Ascia per legna Gardena 1600 S

Passiamo adesso ad un modello dotato di un manico con una lunghezza pari a 60 cm, quindi più corto rispetto a quello presente nelle classiche asce spaccalegna. Stiamo parlando di un modello “ibrido” utilizzabile sia con una che con due mani, è quindi possibile spaccare tronchi con un diametro di 30 o 40 cm oppure effettuare operazioni di sramatura.

La Gardena 1600 S è dotata di una testa a mazza e con lama universale realizzata in metallo, mentre nella parte opposta è presente la testa fresata piatta, da usare per colpire i cunei. Il manico è schermato da una placca in acciaio che lo protegge da possibili colpi accidentali durante l’operazione di spacco della legna. Si tratta di un modello molto bilanciato, riuscirai quindi ad utilizzarlo in maniera efficiente e precisa. Il manico in fibra di vetro è rivestito esternamente con uno strato di gomma ergonomica e antiscivolo. Il peso di 1,9 kg è abbastanza contenuto, potrai quindi trasportarla abbastanza facilmente.

Offerta
Gardena Ascia Spaccalegna 1600 S: Ascia Versatile per...
  • Aiutante tuttofare: l’ascia multifunzione per un taglio preciso e un...
  • Leggera e protetta: resistente ascia per legno con un’elevata forza...

6. Ascia spaccalegna economica Meister 2191000

In questo caso parliamo di un’ascia spaccalegna economica, acquistabile ad un prezzo più concorrenziale rispetto a molto modelli in commercio. Passando subito alle caratteristiche tecniche e costruttive, il manico è in legno Hickory e possiede un design e una struttura tradizionali, nel complesso è abbastanza resistente e duraturo. L’ascia ha una lunghezza di 60 cm e si può impugnare con una o con entrambe le mani, nella parte inferiore del manico è presente un rivestimento antiscivolo che aumenta l’aderenza anche in caso di mani sudate. La lama è di buona qualità ma arriva a casa poco affilata, ti consiglio quindi di effettuare un’affilatura fai da te oppure di rivolgerti a un professionista. Sulla parte opposta della testa è invece presente la testa piatta per cunei.

Questa ascia spaccalegna marchiata Meister ha un peso abbastanza contenuto (1,2 kg), risulta quindi maneggevole e facile da gestire. Nel complessi si tratta dei un modello ideale per principianti che sono alla ricerca di un’ascia poco costosa e da utilizzare in maniera saltuaria. Il manico in Hickory è resistente, mentre la lama (una volta affilata) riesce a rompere tronchi con diametri abbastanza elevati.

Meister 2191000 - Ascia per legna con manico in...
  • Affilata e lucida.
  • Approvata FSC (Forest Stewardship Council®).

7. Mazza spaccalegna Silverline

Questa mazza spaccalegna è dotata di un manico robusto e di buona fattura che svolge egregiamente il lavoro d’assorbimento delle vibrazioni e contraccolpi.

I produttori sono andati sul risparmio sulla parte metallica, cioè sul cuneo, dove l’acciaio è di discreta qualità ed è di facile usura se utilizzato con legno duro. Anche in questo caso è da valutare l’acquisto solo in caso di una mole di lavoro ridotta.

Offerta
Silverline 763553 - Mazza Spaccalegna con Manico in...
  • Testa in acciaio forgiato con verniciatura a polvere
  • Lama lucida

8. Kit ascia spaccalegna con accetta Deuba

Questo kit è venduto ad un prezzo veramente interessante, ideale per i boscaioli improvvisati che necessitano sia di un’ascia spaccalegna che di un’accetta.

Come puoi ben capire dal prezzo, non puoi pretendere che siano al livello di quelle più costose anche se molto simili esteticamente.

I manici si entrambi gli attrezzi sono in vetro resina rivestiti in gomma e la testa è in acciaio al carbonio che le rende molto leggere ma anche molto più fragili.

Deuba, set composto da ascia e accetta, manico...
  • Il set di asce Deuba è composto da una ascia da spacco e da...
  • La superficie lucidata e laccata è realizzata in acciaio C45 in...

9. Accetta per legna Gardena

Accetta per legna costruita con materiale ottimo, il manico in fibra di vetro dotato di un buon rivestimento in gomma la rende molto ergonomica. Il bilanciamento risulta perfetto e la lama di qualità permette un taglio preciso.

Nel complesso è molto simile alle accette marchiate Fiskars ed è acquistabile ad un prezzo leggermente inferiore.

Gardena Accetta Universale 900 B: Maneggevole Accetta...
  • Talento versatile: ideale per lavori in giardino, attività...
  • Da portare con sé: la piccola accetta può essere fissata in modo...

10. Accetta spaccalegna Connex

Questo modello marchiato Connex è forse il più economico che puoi trovare sul mercato. Le prestazioni sono discrete come i materiali utilizzati per il manico e la lama.

L’ho inserita in lista per coloro che cercano un attrezzo molto economico da utilizzare di rado per rompere piccoli ciocchi di legno morbido.

Non consigliabile per un uso intensivo ma ideale per coloro che devono rompere di tanto in tanto piccoli pezzi di legna.

Connex COX841460 - Ascia con Manico in vetroresina, 600...
  • Ascia leggera con manico in vetroresina
  • Per spaccare legname di piccola dimensione, come ad esempio quello da...

Quale ascia spaccalegna scegliere: Guida all’acquisto

ascia da spacco

Prima di tutto bisogna pensare a qual è la necessità principale. Se bisogna fare solo un lavoro di “pulizia del tronco” dai rami, è possibile optare per un’accetta per legno leggera e molto maneggevole. Generalmente il peso massimo di questo attrezzo si aggira sui 1.5 Kg ed ha una lunghezza massima di 60 cm.

Se l’intento è invece quello di spaccare i tronchi in ceppi allora è necessario optare per un’ascia per legna la quale è studiata apposta per questa tipologia di lavoro. Le asce hanno un peso medio di 2.5 – 3 Kg e con lunghezza di 90 cm.

Ti consiglio di optare per questo attrezzo solo se la mole di lavoro non è elevata, in caso necessitassi di rompere molta legna ti consiglio di valutare l’acquisto di uno spaccalegna, il quale ti risparmierebbe molta fatica.

Per quanto riguarda i prezzi, l’ascia è un utensile poco costoso, un modello di fascia media è acquistabile anche a meno di 40 euro. Se invece preferisci optare per un modello di marca e di livello professionale, allora il prezzo può superare anche i 100 euro.

Spero che le nostre recensioni che hai trovato in questo articolo ti abbiano aiutato a trovare il modello giusto per te. Certo, c’è molto da considerare quando si acquista un’ascia spaccalegna, quindi se non sei ancora sicuro per quale modello optare, allora continuando con la lettura andremo a vedere quali sono le caratteristiche principali da considerare prima di procedere con l’acquisto.

1. Tipi di asce e accette

Per ovvie ragioni, l’aspetto più importante da valutare in un’ascia spaccalegna è la tipologia e la qualità della lama di taglio. Generalmente la testa di un’ascia spaccalegna ha la forma di cuneo con profilo affilato e molto tagliente, questa particolare conformazione permette di applicare una forza di spacco superiore sulla faccia o sul lato del tronco.

In commercio esistono anche accette da boscaiolo, questi attrezzo hanno un manico più corto rispetto a quello di un’ascia e sono utilizzabili anche con una sola mano. Le accette vengono utilizzate per operazioni di sramatura oppure per l’abbattimento di piccoli alberi. Nella maggior parte dei casi, le accette hanno una lama con una pancia più grossa rispetto alla punta, ma con un profilo praticamente piatto.

Oltre alle due tipologie appena viste, in commercio si possono trovare asce che montano lame universali. Questi tipo di lama è quasi identica a quella a forma di cuneo, la differenza sostanziare risiede nel fatto che il profilo risulta leggermente appiattito verso la punta. La lama universale è utilizzata per eseguire sia lavori di spacco poco impegnativi che operazioni di sramatura dei tronchi.

2. Affilatura della lama

Questa è un’altra caratteristica che bisogna assolutamente considerare quando si vuole acquistare un’ascia da spacco. Se vuoi ottenere il massimo dalla tua ascia, avrai bisogno di una testa costituita da un cuneo in acciaio di alta qualità. La qualità del materiale, in questo caso l’acciaio temprato, permetterà di far durare l’affilatura della lama per un periodo notevole senza il bisogno di intervenire con azioni di affilatura.

Un altro aspetto che può prolungare la durata dell’affilatura di un’ascia è il rivestimento a basso attrito. Alcuni produttori stanno iniziando a commerciare asce da spacco con la testa rivestita da particolari materiali che riducono al minimo l’attrito, rendendo il cuneo più facile da rimuovere dal legno in caso il tuo primo tentativo di scissione non ha avuto successo. Oltre ad un’azione anti attrito, questo materiale è in grado di proteggere la lama riducendo i danni e quindi la sua usura.

L’affilatura della lama incide sia sulle prestazioni di taglio o di spacco, sia sulla durata di vita della lama. Entrando più nello specifico, questa può avere due tipi di affilatura:

  • Convessa: si tratta della tipologia migliore sia dal punto di vista dell’efficienza di taglio che della durata. In questo caso la lama ha la forma di un triangolo rovesciato con lati affusolati, la sua elevata resistenza ai colpi non richiede interventi di affilatura.
  • Tagliente: la lama ha le sembianze di un triangolo rovesciato con un’estremità tagliente. Nonostante possa sembrare più efficiente, questa lama può smussarsi e rovinarsi più facilmente, dovendo di conseguenza procedere con la sua riaffilatura.

Quando non utilizzi l’ascia, ricordati di tenerla al coperto in una guaina o in una custodia. Questa accortezza riduce l’ossidazione della lama, aumentandone la durata di vita.

3. Qualità e tipo di manico

Un’altra caratteristica molto importante, che è anche quella dove c’è più varietà di scelta, è la qualità del manico. Questo componente si può trovare sostanzialmente in tre variabili:

  • Legno
  • Metallo
  • Fibra di vetro

I manici in legno sono quelli più tradizionali e sono caratterizzati dal fatto che riescono ad assorbire la maggior parte delle vibrazioni, questo materiale si rompe però più facilmente ma è anche più semplici da sostituire. Tieni comunque presente che spesso e volentieri, l’impugnatura è antiscivolo e antivibrazione. A differenza delle controparti in metallo che vedremo di seguito, queste asce hanno la lama staccata dal resto del corpo, caratteristica che potrebbe incidere negativamente sulla resistenza dell’attrezzo.

I manici in metallo hanno una durata talmente elevata che possono durare anche decenni senza rompersi. Tuttavia, sono più pesanti e potrebbero risultare più faticosi da maneggiare, soprattutto se utilizzati per tanto tempo. Bisogna sottolineare anche che tendono ad amplificare le vibrazioni dovute all’impatto del cuneo sul legno e, per ovviare al problema, molti modelli sono dotati di maniglie in plastica per diminuirne l’effetto. Le asce spaccalegna con manico in metallo hanno la testa è saldata al manico, questo vuol dire che non sussiste il pericolo che possa staccare mentre si spacca la legna ma, come rovescio della medaglia, non è possibile provvedere alla sostituzione del manico in caso quest’ultimo si danneggiasse.

L’ultima alternativa sono i manici in fibra di vetro e rivestiti in plastica. Pur essendo più leggeri, il livello di resistenza dei manici in plastica dura si può collocare tra quelli in metallo e quelli in legno: non sono resistenti come i manici in metallo, ma sono molto più resistenti di quelli in legno. Di norma queste asce spaccalegna hanno un costo superiore rispetto alle altre tipologie e, se non si è abituati ad utilizzarle, la loro leggerezza potrebbe causare una particolare distribuzione del peso e ad un conseguente sbilanciamento del corpo. Come i manici in metallo, anche questi sono molto difficili da sostituire in caso dovessero rompersi.

4. Durabilità

Anche se a prima vista potrebbe non sembrare la caratteristica più importante, la durabilità è qualcosa che non puoi sottovalutare quando acquisti un’ascia da spacco. Non importa quanto bene un’ascia tagli o quanto si sente bene nelle tue mani, se questa si rompe dopo poche settimane di utilizzo.

Le asce di marca e ben costruite possono durare per anni o addirittura decenni dal primo utilizzo, ovviamente questa tempistica varia in base alla frequenza con le quali vengono utilizzate. La buona notizia è che si possono trovare modelli in grado di durare a lungo, questo senza dover spendere cifre importanti.

Quando cerchi un’ascia durevole, la prima cosa da esaminare è la connessione tra la testa e il manico. In passato, questo dettaglio era ancora più importante siccome i manici erano solamente in legno e se si collegava la testa al bastone in maniera errata, si indeboliva il legno aumentando le probabilità di rottura.

Oggi, i manici in fibra di vetro sono più resistenti del legno, quindi resistono meglio nel punto di connessione. Se vuoi andare alla vecchia maniera e optare per il legno, dovresti cercare un’ascia più pesante, poiché il legno più denso e più pesante tende a resistere meglio con il tempo.

Conclusioni

L’ascia Fiskars X46 è la migliore ascia spaccalegna sul mercato grazie alla sua impugnatura robusta, all’ottima lama e alla distribuzione equilibrata del peso. L’ascia da spacco Fiskars X27 è comunque un’ottima alternativa. L’ascia Muarer 2360465 è la variante economica di quelle che abbiamo appena citato, il bilanciamento e a qualità della lama sono nettamente inferiori ma è comunque buona per un utilizzo non intensivo. Il kit ascia e accetta Deuba è acquistabile ad un prezzo super competitivo. La qualità dei materiali del manico e della testa è discreta ma accettabile se, anche in questo caso, l’utilizzo non è a livello professionale.

Asce spaccalegna più vendute

Cosa ne pensano i lettori:
[Total: 8 Average: 5]